Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bocconotti alla marmellata, amaretti e mandorle

Le origini di questo dolce sembrano risalire alla fine del Settecento, in un paese dell'Abruzzo. Oggi i bocconotti sono tipici della tradizione non solo abruzzese ma anche lucana, calabrese e pugliese. Il nome deriva dal fatto che sono piccoli abbastanza da essere mangiati in un sol boccone. Il guscio di pasta frolla racchiude un ripieno che può essere di crema pasticcera o di marmellata o di cioccolato ma anche di miele, a seconda delle località in cui viene prodotto. Nella mia Calabria il prodotto tipico è il buccunottu di Amantea e Campora San Giovanni, ha una forma ovaleggiante con l'esterno in pasta frolla e un ripieno di cioccolato, mandorle tostate tritate, zucchero, cannella e chiodi di garofano. Molto rinomato è anche il Bucconotto di Mormanno (bucchinotto nella forma dialettale), molto piccolo (4 cm di diametro), che può essere ripieno tanto di cioccolato che di marmellata e spolverato di zucchero al velo. (Fonte: Wikipedia)
Questa è una mia personale versione, nata qualche anno fa sperimentando una crostata, trovata sul web, nella cui farcitura venivano abbinati gli amaretti alla confettura di prugne. La crostata era buonissima, da lì ho voluto provare a ricoprire completamente il ripieno, aggiungendo anche uno strato di pasta di mandorle. Invece di fare un'unica torta ho fatto delle monoporzioni, così sono nati questi dolci scrigni che da allora ogni anno preparo per Natale (ma non solo) e che non possono mancare nelle confezioni regalo che distribuisco ad amici e parenti.



Bocconotti alla marmellata, amaretti e mandorle

Ingredienti (per 12 pezzi)
per la frolla
200 g di farina 00
80 g di burro freddo a pezzetti
80 g di zucchero
1 uovo
aroma mandorla 
2 cucchiaini rasi di lievito per dolci
un pizzico di sale

per farcire
1 albume
un pizzico di sale
50 g di zucchero a velo
50 g di farina di mandorle (o mandorle tritate finemente)
aroma mandorla
12 amaretti
un cucchiaio di rum (oppure liquore all'amaretto)
confettura di prugne q.b.

per spennellare
1 tuorlo 
1 cucchiaino di zucchero

Ho preparato la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti, ho formato il panetto, avvolto con pellicola per alimenti e riposto in frigo per mezz'ora. Poi ho steso la frolla nello spessore di qualche millimetro e con un bicchiere ho ritagliato 12 forme circolari, che ho poggiato sul fondo di 12 pirottini di carta misura 7.


Fatto ciò, ho preparato la pasta di mandorle: ho fatto schiumare l'albume insieme al pizzico di sale, ho aggiunto lo zucchero a velo, ho montato ancora con le fruste fino ad ottenere una meringa lucida, ho unito l'aroma e la farina di mandorle mescolando con un cucchiaio.


Ho messo dentro a ciascun pirottino un cucchiaino di confettura, ho preparato una bagna mescolando mezzo bicchiere di acqua e un cucchiaio di liquore, ho bagnato velocemente gli amaretti e li ho poggiati sulla confettura.


Ho versato un cucchiaino di pasta di mandorle sopra ogni amaretto, poi ho ritagliato altri 12 cerchi di frolla e li ho usati per richiudere il ripieno, premendo delicatamente lungo i bordi con i rebbi di una forchetta.


Ho sbattuto il tuorlo con lo zucchero e l'ho utilizzato per spennellare i bocconotti in superficie. Ho messo in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.


Ho atteso che diventassero freddi ed ho spolverato con zucchero a velo.


Stampa la Notizia

25 commenti:

  1. Li adoro, sono deliziosi, ti sono venuti perfetti! :D Che voglia di mangiarne uno adesso! :D Complimenti, un bacione :)

    RispondiElimina
  2. Non li ho mai visti ma sanno di buono .. come ben sai, ho anch io un debole per i dolci mandorlosi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già, e come noi ce ne sono tanti altri, troppo buone le mandorle! Grazie, baci.

      Elimina
  3. Buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!ne sento il profuminoooooo!un abbraccio, Marilena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoooooooo!!!! Grazie, un abbraccio anche a te.

      Elimina
  4. Ma che belli, presto li preparerò anche io un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto seguendo con interesse tutte le tue preparazioni natalizie. A presto!

      Elimina
  5. Mamma mia che golosi! Ne mangerei di sicuro uno dopo l'altro!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, sono proprio dei bocconcini. Baci.

      Elimina
  6. Semplicemente deliziosi!!!
    Passa a trovarmi, ho una cosa per te!!!!

    RispondiElimina
  7. Devono essere davvero buoni...mi piacciono davvero tanto!!!
    Devo segnarli...sono giusto alla ricerca di dolci da regalare...
    Grazie dell'idea!!!

    Un bacione
    Monica

    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente, se li provi fammi sapere cosa ne pensi. Un bacione a te.

      Elimina
  8. sembrano davvero deliziosi....faccio un the me ne offri uno???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma con grande piacere! E' proprio l'orario giusto :) Baci.

      Elimina
  9. Maria Grazie, me ne fai assaggiare uno? Anche se in teoria dovrei essere a dieta! Ma per il tuo bocconotto faccio volentieri uno strappo!:) Baci baci Angela

    RispondiElimina
  10. Mamma mia ma questi qua te li copio di sicuro.
    Mi piacciono da svenire:)Un bacio

    RispondiElimina
  11. Mari.. ho letto con piacere i riferimenti sull'origine di queste pastine, peraltro deliziose! E ti faccio i miei complimenti perchè sei stata bravissima. Ne vorrei tanto, tanto uno! Un abbraccio tesoro!

    RispondiElimina
  12. ma che spettacolo... vorrei tanto ricevere anch'io un pacchettino con dentro questi, chissà che delizia!! un bacione

    RispondiElimina
  13. Ciao Maria Grazia,
    non conoscevo questo dolce veramente delizioso!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  14. Caspita, che belli che sono e devono essere buonissimi, e adesso.... non mi resta che farli!!!!! Baci ^.^

    RispondiElimina
  15. Maria Grazia, che buoni!
    E' una vita che non li mangio, che delizia!!!!
    Baci
    alice

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it