Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rotolo di bietola e patate


La bietola è una verdura povera di calorie e ricca di utilizzi. Sia la bietola da taglio (conosciuta anche col nome di "erbette", con piccole foglie lisce e ricce) sia quella da costa (con i piccioli lunghi e carnosi e le foglie grandi e croccanti) si consumano cotte a vapore, lessate o passate in padella. In questa ricetta ho utilizzato quella da costa; quando dal fruttivendolo ho visto un grosso cespo di bietola con foglie grandi e regolari ho pensato che fosse proprio adatta per questa preparazione.

Stampa la Notizia

Lemon curd



Ebbene sì, anch'io posto la mia ricetta del lemon curd. Lo so che è superinflazionata sul web, però nel mio "diario elettronico" delle ricette ancora mancava. Ne ho trovate molte, di ricette, ma ognuna diversa, o per le quantità degli ingredienti utilizzati o per l'ordine con cui questi vengono incorporati. Alla fine, il lemon curd io l'ho fatto così:
Stampa la Notizia

Silikomart

Questa azienda non ha bisogno di presentazioni. Da sempre offre ai suoi clienti un prodotto di altissima qualità. Tutta la produzione è rigorosamente MADE IN ITALY e oggi può vantare due brevetti esclusivi: il SAFE RING, ovvero l'anello abbinato allo stampo in silicone per conferire maggiore stabilità, e gli EASY CREAM, ovvero il progetto degli stampi in silicone con i quali si possono realizzare gelati su stecco.
Uno stampo in silicone presenta già dei vantaggi rispetto ad uno in metallo. Gli stampi in silicone della Silikomart hanno dei plus che li rendono unici: qualità, stabilità, durevolezza, resistenza termica, design ... e la lista non finisce qui.
Ringrazio la Silikomart per i suoi gentili omaggi, ovvero: un simpaticissimo stampo Chocopanda, che permette di realizzare 24 cioccolatini (o altri dolcetti) a forma di panda, e una Coco Choc con coperchio a chiusura ermetica, perfetta per sciogliere il cioccolato sia nel microonde che a bagnomaria, ma che può essere anche utilizzata per cuocere i cibi, sia nel forno classico che nel microonde, per cotture a vapore senza grassi, per la conservazione in frigorifero o nel freezer. Insomma, un accessorio davvero versatile e funzionale!



Stampa la Notizia

Lasagne tartufate con asparagi speck e patate



La lasagna è un tipico piatto della domenica, o delle Feste in genere. Questa qui infatti è stata il nostro pranzo di ieri. Ieri mattina mi sono alzata piuttosto svogliata; man mano che il tempo passava vedevo la preoccupazione sui volti di figli e marito, che non sentivano provenire alcun odore dalla cucina. E allora come al solito ho dato un'occhiata a ciò che avevo in casa, tra frigo, freezer e dispensa. La casa si è riempita di un buon profumo di tartufi. E qualcosa in tavola alla fine c'è arrivato :)
Stampa la Notizia

Il mio primo contest: La Mandorla

Il banner

E' già da qualche tempo che ci stavo pensando, all'idea di proporre anch'io un contest. Ho aperto questo blog in primavera, convinta che non l'avrebbe seguito quasi nessuno, a parte alcune mie amiche e le colleghe di lavoro alle quali avevo dato la notizia. 
Giorno dopo giorno racconto qui ciò che tiro fuori dalla mia cucina. Non sono di certo una chef, né un'esperta pasticciera, ma stare in cucina mi piace, mi rilassa, e fare i dolci è la mia passione più grande.
Dopo poco più di sei mesi mi rendo conto di essere andata ben oltre le mie aspettative. Mi rendo conto che molti di voi mi seguono con interesse e anch'io ormai frequento quotidianamente i vostri blog. E poi ci sono i visitatori anonimi, coloro che non hanno un blog ma seguono con lo stesso interesse, anche se non lasciano traccia del loro passaggio. Tante persone che non conosco neppure virtualmente, che forse hanno replicato qualcuna delle mie ricette. Mi piacerebbe sapere se le hanno gradite, se hanno modificato qualcosa, ricevere un loro suggerimento; mi piacerebbe incontrarle e ringraziarle una per una. 
Per me un contest è un'occasione in più per condividere la passione per la cucina, per stimolare la fantasia e la creatività; la competizione deve esserci, ma deve avere il giusto peso. Non c'è un motivo in particolare che mi spinge ad indirlo proprio adesso, in questo preciso momento non ho cifre tonde da festeggiare, è solo che ci stavo pensando da un pò e non mi piace indugiare a lungo quando devo decidere qualcosa: così facendo il tempo passa e nulla si realizza. 
Perciò mi butto in questa avventura e seguendo i miei gusti personali scelgo come tema del contest quella che per me è la regina incontrastata della frutta secca: la mandorla.

*** CONTEST CONCLUSO ***

Stampa la Notizia

Crostata ricotta pere e cioccolato


La crostata con ricotta e cioccolato è un classico, a me piacciono molto i dolci a base di ricotta, se poi si considera pure la mia passione per le crostate, non si fa fatica a capire perché adoro questo tipo di torta. Questa è la ricetta che uso di solito, ma stavolta mi è venuto in mente di fare una piccola aggiunta e così nel ripieno  ci sono finite anche due pere, che con la ricotta e con il cioccolato stanno meravigliosamente bene. Ho fatto cuocere prima un po' la frolla e poi ho messo il ripieno, in modo che non si asciugasse troppo. In ogni caso la frutta ha rilasciato la sua umidità e l'interno è rimasto cremoso: una goduria!
Stampa la Notizia

Polenghi LAS



Ieri mattina ho ricevuto il pacco della Polenghi LAS, azienda specializzata in Italia nella produzione e confezionamento di succo di limone e condimenti, con la quale ho intrapreso una nuova collaborazione. Il pacco conteneva una consistente campionatura del loro Lemond'or e del Sorbetto all'italiana. 
Il Lemond'or contiene succo di limone ma anche olio essenziale estratto dalle bucce ed è comodissimo in cucina: penso che sia capitato anche a voi di aver bisogno di un limone fresco e di non averlo a portata di mano, oppure di tagliare un limone e utilizzarlo in parte e poi ritrovarlo dopo qualche giorno in frigorifero ormai da buttare. Lemond'or, al contrario, è un prodotto a lunga conservazione, una volta aperto va conservato in frigo ma si mantiene per molto tempo. 
Il Sorbetto è un dessert già pronto, rinfrescante e dissetante. Va tenuto in frigorifero e consumato entro 30 giorni dall'apertura. Entrambi i prodotti vengono ottenuti utilizzando i limoni siciliani, particolarmente pregiati e profumati.
Ringrazio la Polenghi per questo gentile omaggio, che già ieri stesso ho utilizzato nella preparazione delle mie ricette. A presto! 

Stampa la Notizia

Fagottini di crepes ai funghi su vellutata di patate allo zafferano



Ed eccola, la ricetta con cui partecipo alla sfida ideata da Paola del blog Nastro di Raso. Quando l'ha lanciata, lei ha scritto: Questa gara prevede un bell’impegno: molta fantasia, bravura ai fornelli, 3 fasi, eliminazioni… e nessun premio finale! Se non tanta gloria e tanti onori  
Ho raccolto la sfida, con quello che ritengo lo spirito giusto: tanta voglia di divertirmi e consapevolezza dei miei limiti. Nel sorteggio dei colori mi è capitato il giallo: colore facile, se si pensa che nella gara non sono ammessi coloranti artificiali; il giallo è presente in natura in tanti alimenti, c'era l'imbarazzo della scelta. Ma proprio per questo, accidenti, non riuscivo a decidere quale ricetta postare. Insomma, sono arrivata agli sgoccioli e ho dovuto decidere per forza. E ho scelto questa qui.

Stampa la Notizia

Treccia di brioche


Avere in casa, la mattina, il profumo di una brioche appena sfornata .. non ha prezzo! 
L'ultima volta che ho preparato un lievitato dolce sarà stato in primavera, il gran caldo estivo me ne ha fatto passare ogni desiderio, ma adesso le temperature sono decisamente più accettabili e mi è ritornata la voglia di fare.
Ho iniziato con una brioche semplice, farcita solo con burro e zucchero, ma nulla vieta di imbottirla con ciò che più ci aggrada. La particolarità è quella di formare il cilindro per la treccia creando delle pieghe, a fisarmonica. L'interno rimane soffice e alveolato. 
Stampa la Notizia

Risotto vegetariano


Il riso mi piace, adoro i risotti e quando ho visto che il tema del mese proposto da Laura per la sua sfida mensile era proprio il risotto ho detto a me stessa che questa volta dovevo per forza partecipare; avrei voluto farlo anche nei mesi precedenti, a dire il vero, ma un po' per gli impegni un po' per il caldo estivo che mi ha tolto le forze, non l'ho fatto. In questa ricetta ho utilizzato due verdure che adopero molto nella mia cucina, ovvero carote e zucchine, che ho lasciato croccanti, senza farle disfare in cottura (a me piacciono così). Poi ho unito una piccola quantità di fagioli, che hanno dato la giusta cremosità ma senza coprire la delicatezza degli altri ingredienti. Il piccante del peperoncino e quello del pecorino hanno dato un tocco di sapore in più e l'addetto al controllo qualità di casa mia (ovvero mio marito) non solo ha approvato ma ha anche scritto sulle note: "Da rifare". Cosa si può volere di più dalla vita? :))

Stampa la Notizia

Biscotti strudel



Un viaggio in autostrada, tanti chilometri da percorrere. Ecco, c'è un Autogrill, ci fermiamo. Appena entrati troviamo immancabilmente uno scaffale lunghissimo pieno zeppo di caramelle, merendine e biscotti di ogni tipo. E immancabilmente una golosa come me si ferma estasiata a guardare ogni singola confezione, mentre la vocina della coscienza sussurra: "Ti ricordo che ti sei fermata solo per un caffè...". Ma eccoli lì, i fantastici Strudel della Pavesi, nei due gusti all'arancia e ai fichi. L'unico posto dove ancora si trovano sono proprio gli Autogrill. O almeno io non li trovo, in nessun supermercato o negozio di alimentari, non so voi... I miei preferiti sono quelli ai fichi. E visto che ieri ho fatto una mini-produzione casalinga di marmellata di fichi, prima che sparisca del tutto io ci provo, mi affido al ricordo del sapore di quei biscotti e provo ad imitarli. Risultato? Bè, certamente già a vederli sono diversi dagli originali, ma gli aromi e i profumi sono più o meno quelli. E si attaccano ai denti proprio come gli originali :D:D:D
Stampa la Notizia

Marmellata di fichi profumata all'arancia



E' tempo di fichi e io li adoro. E mi sembra anche giusto, visto che qui abbiamo i "Fichi di Cosenza DOP". Il fico Dottato cosentino infatti, tipico della Valle del Crati, dove l'ambiente collinare e il clima temperato creano le condizioni giuste per la sua crescita, è nella lista dei prodotti a Denominazione di Origine Protetta. I frutti essiccati vengono trasformati artigianalmente, farciti con mandorle, noci, arancia candita, insaporiti con spezie e cotti al forno, dando vita a prodotti come le crocette, le trecce, i palloni, la mielata, i fichi al cioccolato e tante altre ghiottonerie. 
Io però ho fatto una cosa molto più semplice: avevo acquistato una piccola vaschetta di fichi freschi che ho poi dimenticato di mettere in frigorifero per cui, essendo frutti molto delicati, i fichi hanno iniziato subito il processo di maturazione e a quel punto ho deciso di trasformarli in un paio di vasetti di marmellata. L'intenzione era quella di utilizzarla per qualche buon dolcetto, ma se non mi darò da fare al più presto credo che sparirà fra le varie colazioni e merende ...

Stampa la Notizia

Cotolette di patate e tonno


Le cotolette di patate già le conoscevo: mia mamma le prepara con le patate in precedenza lessate, tagliate a fette abbastanza spesse, poi impanate nell'uovo e nel pangrattato e infine fritte in padella. E già così le ho sempre ritenute buonissime e ne ho mangiato in grande quantità. Quando poi ho visto questa ricetta sulla pagina Facebook Ricettiamo tra amiche ho subito pensato che dovevano essere ancora più gustose e versatili, e inoltre erano cotte in forno e non fritte, particolare da tenere sicuramente in considerazione. Ricetta provata e gustata! Davvero un salva-cena formidabile.

Stampa la Notizia

Coniglio con patate



Cucinare il coniglio fino a qualche tempo fa mi metteva in crisi, perché la sua carne molto delicata, pur mantenendo un buon sapore, rimaneva asciutta e stopposa. C'è chi preferisce cuocerlo in padella, chi al forno, ma la mia ricetta preferita è questa, l'ho trovata parecchi anni fa su un libro di cucina ed è entrata subito nel mio scatolone delle ricette che conservo con cura. Il titolo era "Coniglio rosato con patate", per l'esattezza. La cottura prevista, in tegame, era di almeno un'ora, ma io ho sempre ridotto i tempi e devo dire che tutte le volte che ho preparato questa ricetta la carne è rimasta sempre morbida, con grande meraviglia dei miei ospiti che l'hanno subito notato, ed hanno anche apprezzato il sughetto e l'ottimo sapore conferito dalle patate.

Stampa la Notizia

Mezzelune allo yogurt ripiene di nutella


La ricetta di questa brisè allo yogurt l'ho trovata sul web cercando la parola "cornetti", sono venuti fuori diversi risultati di ricerca che la proponevano ed ho scoperto che si tratta di una ricetta presentata dalla signora Moroni nella famosa trasmissione televisiva che, ahimè, io non vedo mai perchè a quell'ora non sono quasi mai a casa. Ho seguito la ricetta originale e devo dire che non mi ha entusiasmato, non l'ho trovata particolarmente gustosa (del resto, è senza uova e senza zucchero). Ma per la serie "provaci ancora", ho apportato le mie modifiche sostituendo lo yogurt bianco con uno alle nocciole del Piemonte e aggiungendo il magico aroma della Flavourart. Il ripieno, ovviamente, non ha bisogno di essere ulteriormente commentato: dove c'è nutella c'è più gusto!
(P.S. la prossima volta, però, un po' di zucchero lo metterò, se volete provare la ricetta vi consiglio di metterlo)

Stampa la Notizia

Pasticcini al cocco con crema al cocco


Ecco la prima ricetta nella quale ho utilizzato la crema al cocco appena sperimentata. Questi biscottini sono morbidi e non sono appiccicosi, ho utilizzato poco cocco nell'impasto perchè il sapore prevalente viene dato dalla crema. Decorati con quel tanto che basta di cioccolato fondente sono una vera goduria.

Stampa la Notizia

Foodbloggers.it


Conoscete il sito www.foodbloggers.it ? Io l'ho scoperto per caso, l'ho visitato e mi è piaciuto perchè è ben strutturato, così ho deciso di iscrivere il mio blog. Per entrare a far parte della famiglia di FoodBloggers.it occorre avere un blog che sia legato al mondo della cucina e fare domanda attraverso l'apposita sezione del sito seguendo alcune semplici istruzioni. Esistono poi altri due siti "mirror" rispettivamente su piattaforma Giallozafferano e Blogspot, e questa è sicuramente un'opportunità di maggiore visibilità per tutti gli iscritti. Nel blogroll degli iscritti ho trovato alcuni blog che già conoscevo ma anche tanti altri che non avevo mai avuto modo di visitare.
Spero di avervi dato un'informazione utile. Alla prossima!
Stampa la Notizia

Crema al cocco senza uova



Non so voi, ma io adoro il cocco. Mi piace il suo colore bianco candido, il suo profumo inconfondibile e naturalmente il suo sapore, che richiama alla mente quei meravigliosi paesaggi tropicali con le spiagge luminose e le acque cristalline. Paesaggi che abbiamo anche in Italia, giù al Sud, e questo ci tengo a ricordarlo... Ma torniamo a noi e all'oggetto del post. La noce di cocco è un frutto che si trova sul mercato tutto l'anno. Il cocco essiccato e grattugiato lo troviamo tranquillamente in tutti i supermercati, sicuramente è questa la sua forma più pratica e più diffusa per l'impiego in cucina. Ciò che cercavo io da tempo, però, era una ricetta di una buona, buonissima crema al cocco. Ne ho sperimentato più di una, di ricette trovate sul web, ma il risultato non è stato mai quello che mi aspettavo. Allora ho fatto un miscuglio fra tutto ciò che avevo nei miei appunti ed ho dosato gli ingredienti seguendo il mio istinto ed i miei gusti alimentari. E questa crema mi è piaciuta molto. Si può anche "allungare" con un po' di panna montata, una volta fredda. Ma io ho preferito lasciarla densa, così mi ha dato la sensazione di ... mangiare il frutto col cucchiaio! 
Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it