Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Deliziose al cioccolato e crema all'arancia


Metto subito le mani avanti e vi dico che lo so: questi dolcetti che ho preparato, delle deliziose tradizionali in realtà hanno (forse) soltanto un po' l'aspetto... e basta! La "vera" deliziosa è uno dei dolci più antichi della pasticceria napoletana; è composta da due dischi di frolla che racchiudono una crema a base di ricotta, burro e pasta di nocciole; viene poi ruotata nella granella di nocciole e spolverata con tanto zucchero a velo. Qui invece mi sono divertita a richiamarne l'idea, ma assemblando vari strati, e alla fine il risultato è stato comunque ... delizioso ! :-)



Deliziose al cioccolato e crema all'arancia
Un tavolo per quattro)

Ho preparato il pandispagna al cacao:
3 uova
120 g di zucchero
90 g di farina
30 g di cacao amaro
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
3 cucchiai di acqua bollente

Ho separato gli albumi dai tuorli, ho sbattuto questi ultimi con l'acqua bollente facendoli schiumare, poi ho aggiunto lo zucchero ed ho montato a lungo. Ho montato gli albumi a neve con un pizzico di sale. In una ciotola ho miscelato farina, cacao, vanillina e lievito, poi ho incorporato queste polveri alla crema di tuorli e zucchero, poco per volta, mescolando con una spatola.


Ho aggiunto gli albumi, quindi ho versato l'impasto in una teglia larga (diametro 28 cm) rivestita con carta da forno, ho livellato ed ho infornato a 180° per circa 20 minuti.


Ho lasciato raffreddare il pandispagna. 

Nel frattempo ho preparato la pasta frolla:
200 g di farina 00
40 g di farina di mandorle (o mandorle tostate e tritate finemente)
1 uovo
100 g di zucchero
90 g di burro freddo a pezzetti
1 fialetta di aroma di mandorla
1 pizzico di sale

Ho messo tutti gli ingredienti in una ciotola ed ho iniziato a lavorare con la punta delle dita, ottenendo delle grosse briciole. Ho trasferito sul piano di lavoro ed ho impastato ancora fino ad ottenere una palla di pasta liscia e ben amalgamata. 


Ho coperto con pellicola per alimenti ed ho messo in frigo per mezz'ora. Trascorso questo tempo ho steso la pasta su un piano infarinato (mantenendo uno spessore di 3 mm circa) ed ho ritagliato dei cerchi con un tagliapasta (diametro 6 cm), ho trasferito delicatamente su un foglio di carta da forno ed ho fatto cuocere a 180° per 12-15 minuti al massimo, togliendoli dal forno appena i bordi hanno iniziato a dorarsi.


Mentre i biscotti si raffreddavano, ho fatto sciogliere 100 g di cioccolato fondente. Ho preso ciascun biscotto e l'ho immerso nel cioccolato fuso, solo da un lato.


Ho messo i biscotti su una gratella ed ho atteso che il cioccolato si solidificasse nuovamente. Con lo stesso tagliapasta utilizzato per la pasta frolla ho ritagliato anche il pandispagna al cacao, ricavando un numero di cerchi pari alla metà del numero dei dischi di frolla. Ho preparato una bagna facendo bollire un bicchiere d'acqua con un cucchiaio di zucchero e aggiungendo un bicchierino di brandy (Grand Marnier). Appena la bagna si è raffreddata l'ho utilizzata per inumidire i dischi di pandispagna.


Ho capovolto i dischi di frolla ed li ho spalmati di crema all'arancia (vedi ricetta). Ho assemblato le mie deliziose mettendo alla base un disco di frolla (il lato con la crema in alto), a seguire un disco di pandispagna al cacao, inumidito ancora con un po' di bagna al brandy, infine un disco di frolla (il lato con la crema verso il basso, poggiato sul disco di pandispagna).


Ho messo tutti i dolcetti su un vassoio e li ho fatti riposare un paio d'ore. A questo punto ho spalmato un velo di crema all'arancia su tutta la circonferenza laterale.


Ho rotolato i dolcetti in parte nella granella di mandorle, in parte nella mompariglia al cioccolato (palline di cioccolato bianco e nero) e in parte nel cacao amaro. Ho decorato in superficie con filetti di buccia d'arancia candita, facendoli aderire con poche gocce di cioccolato fuso.





Stampa la Notizia

28 commenti:

  1. Che dolcetti super golosi!!!

    RispondiElimina
  2. Originali o no.. concordo: deliziose lo sono senz'altro!! Che bellezza, Mari.. riempiono il cuore solo a guardarli! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. lastufaeconomica18 gennaio 2013 15:02

    Prepari sempre dei dolcetti deliziosi, belli da vedere e sicuramente buoni da mangiare.
    Abbraccio

    RispondiElimina
  4. Avrai anche avuto da lavorare per prepararli ma credo che ne sia valsa la pena!Sono bellissimi e non oso immaginare quanto siano buoni:)

    RispondiElimina
  5. Approvo quello che hai detto....deliziose originali o no...ma che ce frega? (detto alla romana!) queste tue sono SPLENDIDE E GOLOSE! Bravissima!

    RispondiElimina
  6. Ci vorrà un po' di tempo per prepararli ma il risultato è eccellente...mamma mia che languorino...!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. che buoni questi dolcetti...gnam!

    RispondiElimina
  8. Deliziose queste deliziose!!! Complimenti per questa bella ricetta! :)

    RispondiElimina
  9. Ma complimentiiiiiiiiiiiiii
    Che meraviglia
    solo la foto fa venire voglia voglia di allungare la mano!!!
    E lo farei..... LO FAREI più che volentieri!!!!!!ahahahah
    Ma quanto sei brava e creativa!!!!!!!!!!!!!!
    Un bacione Maria Grazia!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Carissima Maria Grazia non conosco le deliziose ma la tua interpretazione personale non credo abbia nulla da invidiare all'originale...complimenti...buon week end...un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Io le conosco le deliziose napoletane ma le tue non hanno niente da invidiare, anzi sono golosissime, ancora complimenti e buon w.e.!!!

    RispondiElimina
  12. Da napoletana conosco bene le deliziose classiche ma ti posso assicurare che queste non hanno nulla da invidiare, anzi, sono strepitose! :D Originali, raffinate e golose, cosa vogliamo di più? :) Bravissima, mi piacciono davvero tanto, segno la ricetta! Un abbraccio e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  13. Oh mamma! Appena sveglia mi imbatto in questa ricetta fantastica con tanto di foto (utilissime tra l'altro per spiegare meglio i passaggi)...sei un genio! A parte che adesso per colazione vorrei assolutamente una deliziosa appena fatta da me...dovrò accontentarmi del mio ciambellone allo yogurt fatto ieri! Bravissima, un capolavoro! Emanuela

    RispondiElimina
  14. Premesso che adoro la deliziosa e da piccola andavo sempre nella pasticceria di mio zio a farmene una bella scorpacciata devo dire che questa tua versione m piace moltissimo...ne voglio subito unaaaaa ^_^ Rosalba
    p.s. in bocca al lupo per il contest. Bacio

    RispondiElimina
  15. WAW un dessert super goloso, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. mmmmm che delizia! ciao cara, piacere io mi chiamo Vanna,e sono felice di essere passata da te! trovo il tuo blog molto interessante e quindi mi sono unita, se ti va di venire da me mi fa molto piacere, a presto! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. Che golosità, tradizione o no questi me le mangerei proprio volentieri :-)

    RispondiElimina
  18. wow!!! che bontà, lo mangerei volentieri subito subito ;-) buona domenica!!!

    RispondiElimina
  19. non saranno quelle tradizionali ma il nome "deliziose" lo meritano assolutamente! bella rivisitazione!
    a presto e buona domenica!

    RispondiElimina
  20. cio e buona domenica: una sorpresa per te su http://cannellaegelsomino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  21. bellissime queste "deliziose!!!!! io le ho fatte con la crema alla nocciola ma le tue sono bellissime e originalissime!!!complimenti!!!
    ho fatto un giretto nel tuo bellissimo blog!!! ottime ricette, ben presentate e puntuali nella descrizione!!!
    ti va di partecipare a mio primo contest??? ci sono magnifici premi dell'ECCELLENZA SICILIANA!!!! non mancare!!!! prendi tutte le ricette che vuoi dal tuo magnifico archivio , consone al tema del contest e non c'è bisogno di ripubblicarle!!!! ti aspetto con le tue preparazioni. Aiutami a diffondere questo contest , condividilo per poter fare , alla fine, un PDF con tanti suggerimenti buoni e salutari per chi lavora tutto il giorno e deve consumare almeno un pasto fuori casa.
    http://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/2013/01/me-lo-porto-in-ufficio-il-mio-primo.html
    ti aspetto con vero piacere
    mimma morana

    RispondiElimina
  22. Grazie per essere passata a trovarmi, mi unisco ai tuoi lettori e guardo con calma il tuo blog.
    Ciao, Candida

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it