Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pane con fichi e noci


Non so se si è capito, ma ho comprato un po' di fichi secchi (e anche un po' di noci) ultimamente. E dopo averne messo una parte nella confettura di mele di qualche giorno fa, dovevo pur utilizzare ciò che ancora ne rimaneva. Per cui ho pensato di farci un buon pane. Oramai il pane in casa lo faccio periodicamente, man mano che viene consumato, e questo è solo l'ultimo in ordine di tempo. Immagino che leggendo la ricetta qualcuno si chiederà cosa fare se non ha la disponibilità del lievito madre, e dove trovare la farina tipo 2, e in ogni caso se e come si può sostituire. Tutto si può fare, ma ovviamente cambia il risultato, e qui ve lo mostro.

Pane con fichi e noci

Ingredienti
350 g di farina tipo 2 (io Buratto, di Mulino Marino)
150 g di semola (io Sfarinato di grano duro Senatore Cappelli, di Mulino Marino)
150 g di lievito madre, rinfrescato due volte (oppure 10 g di lievito di birra fresco)
380 g circa di acqua
un cucchiaino di miele di acacia
12 g di sale
150 g di fichi secchi
50 g di gherigli di noci
semola q.b. (per spolverare il piano di lavoro)

Sciogliere il lievito nell'acqua a temperatura ambiente, aggiungere le farine e iniziare ad impastare. Unire il miele e impastare per qualche minuto, aggiungendo il sale per ultimo.


Incorporare i fichi tagliati a pezzetti e le noci tritate grossolanamente, spostare sul piano di lavoro e impastare per almeno 10 minuti, spolverando spesso con la semola. Trasferire l'impasto su un foglio di carta da forno e poi dentro ad una ciotola; sigillare con pellicola per alimenti e mettere in frigorifero.

(Io ho iniziato l'impasto nel tardo pomeriggio e poi l'ho tenuto in frigorifero per tutta la notte, riprendendo la mattina successiva)

Togliere dal frigorifero e attendere che l'impasto ritorni a temperatura ambiente (da me ha impiegato circa 3 ore). Rovesciare sul piano di lavoro spolverato con la semola e fare due giri di pieghe, coprire a campana con la ciotola, attendere circa 30 minuti e fare altri due giri di pieghe. Tirare gli angoli verso il basso, in modo da arrotondare l'impasto, e rimettere nella ciotola praticando delle incisioni profonde circa 1 cm.


Attendere l'ulteriore lievitazione, per il tempo che sarà necessario. Quando l'impasto sarà più o meno raddoppiato di volume trasferire in forno preriscaldato a 220°C per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 190°C e proseguire la cottura per altri 25-30 minuti circa. Togliere il pane dal forno e mettere a raffreddare su una gratella.


Nota:
Dopo aver preparato l'impasto ed averlo messo in frigorifero, avevo ancora del lievito madre da utilizzare, per cui ho impastato di nuovo facendo circa metà dose e sostituendo la farina tipo 2 con una farina di tipo 0. Questa volta inoltre ho fatto prima lievitare tutto l'impasto fuori dal frigorifero, poi ho formato delle pagnottine, le ho incise e le ho messe in frigo (sempre proteggendo con la pellicola) fino al mattino successivo. 


Dopo averle riportate a temperatura ambiente ho atteso la seconda lievitazione, quindi le ho infornate a 220°C per 15 minuti abbassando poi a 180° per altri 15 minuti (vista la loro piccola pezzatura, impiegano meno tempo a cuocere rispetto al pane intero). 


Il risultato è stato ugualmente molto buono, ma come si può vedere è diverso dal precedente:



Stampa la Notizia

14 commenti:

  1. Ho aperto adesso il pc e mi sono trovata davanti questa golosa meraviglia: un pane con frutta secca, che io oltretutto adoro. Infatti l'altro giorno l'ho utilizzata per dei dolcini che posterò a breve. Non ho il lievito madre, ma questo pane lo farò ugualmente con il lievito fresco.
    Buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se userai un tipo di farina semi-integrale come la mia, il risultato sarà davvero fenomenale. Grazie mille, buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  2. con quelle farine il gusto dev'essere davvero GUSTO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente sì ! Ma sai che non riesco più a gustare il pane comune? Intendo quello fatto con la farina super raffinata. Non ci sento più alcun sapore. Grazie carissima, buon fine settimana.

      Elimina
  3. ciao Maria Grazia, che delizia il pane con i fichi, mi ricorda tanto la mia nonna che
    me lo preparava per la merenda, provero' a farlo grazie mille per la ricetta e buon fine
    settimana Milly

    RispondiElimina
  4. Che delizia! Adoro il pane in tutte le sue forme, io ne faccio uno simile ma ci metto anche le mele a pezzi...sul mio blog c'è la ricetta! Buona serata!

    RispondiElimina
  5. Il pane con le noci è troppo buono, se poi uniamo anche i fichi....fantastico :)

    RispondiElimina
  6. Non sai quanto sono affezionata a questo pane. stella. Mi riporta a casa.. laddove dovrei essere per stare bene. Un abbraccio, a presto.

    RispondiElimina
  7. Non ho mai assaggiato il pane con i fichi, l'aspetto è bellissimo. Da provare.

    RispondiElimina
  8. Questa me la segno proprio è un attentato vero e proprio al mio stomaco, bravissima :-)

    RispondiElimina
  9. E pure questo me lo sono persa!!! Maria Grazia sei un mito, proponi delle cose originali e che non si trovano sui blog altrui ma solo sul tuo :)

    RispondiElimina
  10. Questo pane è splendido! Il connubio di fichi e noci è ottimo, uno dei miei preferiti negli ultimi tempi, devo ammetterlo. Grazie per avere pensato a noi! Vale

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it