Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Maritozzi salati

Il maritozzo è indubbiamente un dolce, ed è tipico della cucina romana e laziale in generale. L'origine del nome si attribuisce al fatto che in tempi passati durante il periodo prematrimoniale gli uomini, per tradizione, lo offrivano alle loro future spose, le quali chiamavano appunto maritozzi i loro donatori. Questi panini morbidissimi si ottengono da un impasto di pane con l'aggiunta di zucchero, uova, olio oppure burro, che viene poi ulteriormente arricchito con uvetta e scorze d'arancia candita, a volte anche con pinoli sebbene questi non siano previsti nella ricetta originale. L'impasto viene modellato a formare dei panini ovali; una volta cotti e raffreddati vengono tagliati al centro, oppure leggermente di lato, e farciti con tanta panna montata, per essere gustati soprattutto a colazione. I maritozzi sono molto imitati e spesso in tante diverse versioni. Io mi sono ispirata alla versione dolce trasformandola addirittura uno spuntino salato...

Maritozzi salati
Un tavolo per quattro)

Ingredienti

300 g di farina per pizza (240 W)
3 g di lievito di birra fresco
1 uovo 
120 g circa di acqua (dipende dall'assorbimento della farina)
10 g di zucchero (1 cucchiaio raso)
10 g di olio extravergine (2 cucchiai)
60 g di pancetta dolce a cubetti
5 g di sale (1 cucchiaino)
tuorlo e latte per spennellare
400 g di ricotta 
latte q.b.
pepe e noce moscata (a piacere)

Raccogliere la farina in una ciotola, aggiungere il lievito sbriciolato e metà dell’acqua, iniziare ad amalgamare unendo man mano gli altri ingredienti, ovvero lo zucchero, l’olio, l’uovo, la pancetta, l’acqua rimanente e per ultimo il sale. Lavorare bene l’impasto e porre a lievitare nella ciotola leggermente unta, coprendo con un canovaccio o con pellicola per alimenti, fino a che raddoppia di volume. Infarinare il piano di lavoro e dare qualche piega all'impasto, coprire a campana (con la ciotola stessa) e far riposare per almeno venti minuti. Dividere la pasta in tante porzioni di uguale peso (io ho diviso in 8 parti), stendere delicatamente ogni panetto con la punta delle dita formando un rettangolo, arrotolarlo dal lato corto e procedere alla pirlatura (tirare la pasta dai lati portandola giù al centro per arrotondare la forma) lavorando in modo da ottenere dei panini ovali.


Sistemarli su una teglia da forno, ben distanziati tra loro, e far lievitare ancora (circa trenta minuti). Nel frattempo preriscaldare il forno a 190°C. Sbattere un tuorlo con un po’ di latte e spennellare i panini in superficie.


Cuocere per circa 20 minuti.


Far raffreddare. Con un coltello affilato praticare un taglio in diagonale su ogni panino. Lavorare la ricotta con le fruste, se necessario unendo un po’ di latte, fino a che avrà una consistenza simile alla panna montata. Aggiungere pepe e noce moscata a piacere. Riempire un sac à poche con bocchetta a stella e distribuire la crema di ricotta nei tagli praticati sui panini. Completare con una macinata di pepe e un pizzico di noce moscata.


Stampa la Notizia

5 commenti:

  1. Oooh ma perché mi fai vedere questo alle 12.13?
    Porca paletta, leggere i vostri blog mi uccide!
    Scherzi a parte, sono molto invitanti, ne mangerei volentieri uno... vabbé dai, un paio, sono sincera...

    Maira

    RispondiElimina
  2. quando ho visto la foto nel blog roll mi sembravano quelli dolci con la panna...ma no ancora meglio sono salati con ripieno di ricotta!!!Fantastici

    RispondiElimina
  3. maddaiiiiiiiiiiii che buonissima idea. Non li avevo mai visti in versione salata, nè mai mangiati, posso venire a casa tua?

    RispondiElimina
  4. Chiamo maritozzo mio marito e lui mi dice sembre...che buoni. Dolci non fanno per me ma questi salati ok preso nota. Buona serata

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it