Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Food Blogger Day 2.0

"Tra natura e cultura" è il motivo conduttore di una delle aziende d'eccellenza protagoniste della manifestazione: la Fattoria San Sebastiano, ubicata a Strongoli, ai piedi della collina dove sorgeva l’antica "Petelia". Agricoltura biologica e biodinamica per produrre principalmente oli di altissima qualità, ottenuti esclusivamente dai propri uliveti; oli che vantano già numerosi premi e riconoscimenti, nazionali ed internazionali.


Alla guida dell’azienda c'è Piero Romano, che insieme a sua moglie ad ai suoi collaboratori ci ha fatto trascorrere un fine settimana davvero indimenticabile. 

Il Food Blogger Day 2.0 inizia proprio dalla Fattoria San Sebastiano, con la cena del venerdì sera a base di pesce e una cernia freschissima protagonista della tavola. Dall'antipasto fino al dolce, Piero ci delizia con prodotti genuini, profumi e sapori inconfondibili che io conosco bene ma che per altri rappresentano una vera scoperta. 

Pian piano iniziamo a conoscerci, e fin da subito si avverte la sensazione di poter formare un bel gruppo. 

(Foto di Aurelia Bartoletti)


Importante !!!! 
Il "viaggio tra natura e cultura" che Piero Romano propone è aperto a tutti voi. Ogni week end, assieme al cibo e alla gastronomia calabrese, attraverso l'arte, la musica e il ballo si riscoprono e si recuperano le tradizioni regionali (per maggiori informazioni visitate il Blog della Fattoria). 


Il mattino seguente il tour riparte dalla Fattoria San Sebastiano.



Ci attendono una ricca colazione a base di frutta e dolci fatti in casa e un primo incontro con i produttori locali

Eccone alcuni:

(Foto dal web)
Apicoltura Lucanto – Mesoraca (KR)
Miele, propoli e caramelle al miele

(Foto dal web)
Birrificio Blandino – Strongoli Marina (KR)
Birra artigianale e gelatina di birra

(Foto dal Web)
Astorino Pasta di S. Astorino - Papanice (KR)
Pasta artigianale

Patè e confetture dolci e piccanti

Il viaggio inizia, ci spostiamo nel comune di Melissa, presso la Torre di Guardia aragonese, sede del Gal Kroton.


Qui ci viene data la possibilità di visitare l'interno della Torre, accompagnati dal grande Martino Barretta, persona splendida, innamorato del proprio lavoro e profondo conoscitore del territorio.


La Torre ospita il Museo della civiltà contadina. Al suo interno sono stati riprodotti ambienti e situazioni della realtà contadina dell'Alto Crotonese, corredati da oggetti antichi molto ben conservati: strumenti per la lavorazione del latte, utensili per la tessitura, per la lavorazione del legno e del ferro, per la produzione del vino, come il torchio a mano usato per la spremitura dell’uva, le botti e i barili, ma anche ceramiche, vasi in terracotta e anfore.


E sempre all'interno dell'antica fortezza è possibile ammirare le opere di un artista locale, Antonio Rosati. Lui che da moltissimi anni si occupa della custodia del Museo contadino, a cui ha anche contribuito con la raccolta dei materiali oggi presenti, pochi mesi fa ha assistito alla inaugurazione del "suo" personale museo: il Museo delle conchiglie.  Autentiche opere d’arte, realizzate con cocci, schegge di vetro, conchiglie di varie epoche con cui riproduce fedelmente chiese e palazzi, assemblando migliaia e migliaia di pezzi. Fra i suoi ultimi lavori c'è proprio la riproduzione della Torre di Melissa per la quale ha utilizzato più di 9.000 conchiglie.


Dopo questa visita interessante e suggestiva, il tour prosegue con nuove degustazioni della gastronomia locale.

Nei locali posti di fronte alla Torre di Melissa ci attende una tavola ricca di tipicità calabresi. Qui incontriamo i rappresentanti di altre aziende artigianali che creano questi prodotti di eccellenza dai sapori unici, ben lontani dall'omologazione delle produzioni industriali.

Azienda agricola F.lli Parrilla – Cirò Marina (KR) 

Azienda agricola Tosto Salvatore – Umbriatico (KR)
Caciocavallo podolico

Azienda Leader Coop – Casabona (KR) 
 'nduja e salame di suino nero

Parrilla Gastronomie - Cirò Marina (KR) 
Sardella

F.lli Cristiano – Belvedere di spinello (KR) 
Verdure sottolio e olive schiacciate

APZ Calabria – Crotone
Carni di podolica

Calabria Gourmet di Antonio Elia
Confettura e mostarda di cipolle - Cipolle in agrodolce

Panificio Grillo - Umbriatico (KR)
Panetteria artigianale


Nel pomeriggio ci spostiamo presso le Cantine Riunite Cirò & Melissa di Torre Melissa (KR), dove ci viene illustrato l'intero processo di produzione dei vini Cirò e vini Melissa, a base di uve delle varietà Gaglioppo e Greco Bianco. 

Dalle Cantine Riunite ci muoviamo nuovamente, destinazione: Strongoli, centro storico. Qui ad attenderci, oltre al presidente della Pro Loco, dott. Sergio Bruno, e al Sindaco della città, dott. Michele Laurenzano, c'è il dott. Franco Colombraro, vera enciclopedia vivente che accompagnandoci per le strade di una città in cui fervono i lavori di recupero del patrimonio architettonico, del manto stradale, di antichi palazzi e del bellissimo castello ci fa ripercorrere l'antica storia di Strongoli e delle famiglie nobiliari che si sono succedute nell'acquisizione delle proprietà.

Il sole sta già tramontando quando rientriamo alla base e ci prepariamo per un'altra serata alla Fattoria San Sebastiano. Questa volta il menu è a base di carne, ma la sostanza è la stessa della sera precedente: una serie interminabile di portate, materie prime eccellenti cucinate in maniera altrettanto eccellente. Durante la serata viene inaugurato il Blog della Fattoria.

Dopo un'intera giornata trascorsa insieme, il gruppo è sempre più affiatato. La preoccupazione è per il giorno successivo: sveglia all'alba ....

Domenica mattina ci ritroviamo tutti giù in strada quando è ancora buio. Si riparte dalla Fattoria San Sebastiano per il tractor tour, con la partecipazione di Rai3 che in serata trasmetterà il servizio nell'edizione del TG Regionale. Saliamo sul carretto trainato dal trattore che ci porta su, sempre più su, attraverso i campi e gli uliveti, mentre Piero Romano ci illustra ciò che vediamo intorno a noi. Il sole sorge, arriviamo sul Promontorio di Vergadoro, dove c'è il Santuario della Beata Vergine così denominata perché la sua effigie reca in mano, per l'appunto, una verga d'oro.


Il panorama è da mozzare il fiato.


Martino ci attende con la colazione pronta sul tavolo apparecchiato all'aria aperta. Ci godiamo qualche momento di relax, seduti sulle panchine ai lati della chiesetta; più che aitanti food blogger sembriamo ospiti di una casa di riposo, per quanto siamo stravolti e assonnati su quelle panchine. Ma la giornata è ancora lunga. Si riparte col trattore, che scende di nuovo giù, alla Fattoria ci aspetta il vigneto: abbiamo ricevuto una nomination per effettuare la raccolta dell'uva. Accompagnati da due menestrelli che intonano canti popolari suonando le loro chitarre, sotto il sole cocente volenterosi food blogger tagliano grappoli di uva nera e riempiono intere cassette. Siamo lì per riscoprire le tradizioni, no? E allora si va con la pigiatura nelle tinozze, come si faceva una volta, a piedi nudi e a suon di musica. Tante le foto, tante le risate e l'allegria. 

Cosa prevede ancora il programma? L'incontro con un altro produttore. Di nuovo sulla strada. Ci rechiamo in Località Mannico di Strongoli, presso l'azienda dei Fratelli Spina. Il caseificio può vantare uno straordinario Pecorino Strongolese e noi abbiamo l'opportunità di ringraziare personalmente chi produce la materia prima di cui è fatta cotanta bontà


E naturalmente, anche gli uomini che abilmente trasformano la materia prima per regalarci questo prodotto finito


Accanto ai locali nuovi destinati alla produzione c'è poi un bellissimo pezzo di storia, rimasto intatto a testimoniare la tradizione artigiana dell'azienda


Si riparte. Tappa successiva: il Lido Saint Thomas a Marina di Strongoli. Qui ci deliziano con superbe portate a base di pesce. Pranzo sulla spiaggia, in una domenica di settembre con 38° e vento di scirocco, spiaggia quasi deserta e mare bellissimo. Qualcuno del gruppo ne approfitta per fare un bagno, altri preferiscono andare a riposare un po', la giornata è ancora lunga. In origine era prevista un'amichevole "sfida ai fornelli" tra noi food blogger, ma ci ritroviamo tutti d'accordo ad accantonare l'idea, stremati dalle giornate intense, dal caldo e dalle poche ore di sonno.

A conclusione dell'evento ci attende un'altra serata presso la Fattoria. Questa volta ad allietare la cena c'è la compagnia di balli tradizionali Aqila e il cantastorie Salvatore Bellio.



Vorremmo che la serata non finisse mai. Ma è tardi, e in tanti dovranno ripartire molto presto, la mattina successiva. Piero ci stupisce con un dono finale, un grembiule ricamato con i nostri nomi e il logo della Fattoria. Un'ultima foto di gruppo. Persone che solo 48 ore prima non avrebbero potuto mai immaginare il legame che si sarebbe creato, l'atmosfera che avrebbero respirato in quei due giorni davvero magici, le emozioni che avrebbero portato per sempre con sé andando via dalla Calabria.


Grazie dal profondo del cuore

a tutti i food blogger che hanno partecipato:
Aurelia - Laura - Annarita - Nunzia
Giulia -  Daniela - Giusy - Marisa
Elena - Fabio e Annalù

Teresa

al Gal Kroton e alla Pro Loco di Strongoli

Piero Romano e a tutto il suo staff

a tutte le aziende che ci hanno fatto conoscere non solo la bontà dei loro prodotti finali, ma anche i diversi contesti in cui nasce la loro produzione agroalimentare


Grazie anche alla

P.R.Immobiliare s.a.s di Russo Giuseppe

che ha messo a disposizione gli alloggi per il nostro pernottamento: comodi e attrezzati appartamenti sul mare e con vista mare, ubicati a Strongoli Marina (KR), disponibili in affitto (anche settimanale e mensile) e formula B&B
e-mail : piscitelli2012@gmail.com


Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it